(docente a tempo determinato)

Nato a Roma, ha conseguito i diplomi in Pianoforte, in Composizione, in Direzione
d’orchestra, in Musica corale e Direzione di Coro, in Strumentazione per Banda,
conseguendo inoltre, col massimo dei voti e la lode, il Biennio Superiore in Direzione
d’Orchestra.
E’ Direttore stabile della JuniOrchestra, l’Orchestra Giovanile dell’ Accademia Nazionale
di Santa Cecilia di Roma, alla guida della quale ha vinto, nel 2013, del Premio Imperiale
delle Arti per la sezione giovani. Con la JuniOrchestra si è esibito, tra l’altro, per il Ravello
Festival, presso la Stagione dell’Orchestra da Camera di Mantova, più volte presso la
Camera dei Deputati, per la RAI radiotelevisione italiana, in più di duecento concerti per
l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, collaborando con solisti quali Emanuel Pahud,
Salvatore Accardo, Mario Brunelllo, Fabio Biondi, Angelo Persichilli, Carlo Tamponi,
Anna Tifu, Stefano Bollani, Giovanni Sollima, Shlomo Mintz.
E’stato direttore ospite, tra le altre, dell’Orchestra Regionale della Toscana, l’Orchestra
Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra dell’Università Roma Tre, l’Orchestra dell’Accademia
Nazionale di Bucarest, I Solisti Aquilani, I Solisti del Teatro dell’Opera d Roma, l’Orchestra
di Stato della Città di Vidin, l’Orchestra “Benedetto Marcello” di Teramo, l’Orchestra da
camera XXI secolo,“John Cabot University Chamber Orchestra”, Orchestra del Teatro
Lirico “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, l’Orchestra Sinfonica “Roma Sinfonietta”,
l’Orchestra “Prometeo” di Roma, l’Orchestra del Conservatorio “Casella” di L’Aquila,
l’Orchestra del Conservatorio di Foggia e molte alltre.
Nel 2002 ha collaborato con Luciano Berio e con l’«Istituzione Teatro Lirico Sperimentale
di Spoleto», nel progetto “L’Arte della fuga” di J. S. Bach, progetto curato e supervisionato
da Luciano Berio, dirigendo opere inedite composte da compositori italiani ed europei, tra i
quali Aldo Clementi, Louis Andriessen, Fabio Vacchi, Betsy Jolas. Ha debuttato nel
repertorio operistico dirigendo “L’elisir d’amore” presso il Teatro Mancinelli di Orvieto; ha
inoltre diretto, presso il Teatro Verdi di L’Aquila, “Fenaroli” di Lanciano, nonché per la
Società Aquilana di concerti “Barattelli”, l’opera “The little sweep” di B.Britten.
Ha spesso collaborato, in veste di pianista, con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di
Roma, l’Accademia di Danimarca e i Concerti presso l’Ambasciata d’Austria, per “Concerti
del Quirinale” in diretta radiofonica RAI, per l’A.R.I., per la Rassegna “Città in musica”
presso il Teatro delle Muse, per l’Associazione Musica e Danza, il FIDIA, l’Auditorium del
Massimo a Roma.
Ha diretto numerose orchestre di giovani, con le quali ha tenuto concerti in Italia e all’estero,
tra cui quelli con l’Orchestra Papillon presso il MOZARTEUM di Salisburgo, per il Cantus
Salisburgensis, a Roncole in occasione dei festeggiamenti per il “Bicentenario” Verdiano,
presso la Loggia dei Lanzi a Firenze, in occasione del FOG, Festival delle Orchestra
Giovanili.
Da anni si occupa della formazione e direzione di orchestre didattiche e orchestre di
giovani, e delle modalità di approccio alla musica d’insieme per i giovani; nel 2013 ha
ricevuto incarico dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’organizzazione e realizzazione
del Corso “Suoni Condivisi”, corso di aggiornamento rivolto ai docenti delle scuole ad
Indirizzo musicale, sulle problematiche relative alla pratica orchestrale nell’ambito della
Scuole Medie ad Indirizzo Musicale, e per il quale sta curando una pubblicazione editoriale.
Tiene corsi di formazione per i docenti dei Licei musicali e per Direttori d’Orchestra,
incentrati sulla metodologia didattica in ambito delle orchestre di giovani.
Ha insegnato presso i Conservatori di Stato di Foggia, Firenze, Verona, L’Aquila, Potenza;
attualmente è docente di Esercitazioni Orchestrali presso il Conservatorio “Gaetano Braga”
di Teramo.

  • -
  • simonegenuini@gmail.com