(docente a contratto)

Conseguito il diploma in Flauto Traverso con la M° S. Pirruccio ed in Musica Elettronica con il M° E. Giordani presso Conservatorio di Pesaro, si laurea in Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale presso l’Università Statale di Milano con il massimo dei voti e lode svolgendo la sua ricerca presso il LIM (Laboratorio Informatica Musicale) diretto dal Prof. G. Haus. Ha studiato al Royal Conservatory di Den Haag presso il centro Sonology dove ha avuto tra gli insegnanti Richard Barrett, Joel Ryan, Poul Berg, Kees Tazelaar e Justin Bennet. Successivamente consegue il Biennio in Tecnologie Musicali presso il conservatorio di Perugia sotto la guida del M° L. Ceccarelli. Ha seguito masterclass e seminari in Italia e all’estero con compositori quali Trevor Whishar, Kaija Saariaho, Hildegard Westerkamp, Carmine Cella, Walter Branchi, il seminario di regia del suono tenuto da Alvise Vidolin pressso l’accademia Chigiana di Siena ed il prestigioso atelier di interpretazione di musica elettroacustica presso l’IRCAM di Parigi.

Si è esibito in Italia e all’estero partecipando a diversi festival tra cui Festival DME di Lisbona (PT), Neue Musik di Rockhenhausen (DE), Manifeste Ircam di Parigi (F), XIV Festival Lugocontemporanea, Suoni Inauditi 2018, 8th International FKL Symposium ’17 a Cagliari, Suoni Inauditi 2017, MA/IN Matera Intermedia Festival, Frameworkradio in London (UK), NYCEMF 15 in New York (US), VII Simposio Internazionale FKL, SoundKitchen (UK), XX Cim a Roma, ICMC 14 ad Atene (GR), UCSD Music – CPMC Theathre in San Diego (US), Sweet Thunder Festival of Electro-Acoustic Music in San Francisco (US), Acusmatica Silence di Bari, Segnali di Perugia, Distanze, Festival dei due mondi di Spoleto, Il suono dei soli di Palermo, Immaginario 2.0, Atomino experimental (DE), Prize Phonologia. Il suo brano “Piano Simulacrum” è stato selezionato per la rassegna Music Technology meets Philosophy: From Digital Echos to Virtual Ethos in occasione del 40th International Computer Music Conference (ICMC) tenutasi ad Atene in settembre 2014. Nello stesso anno è vincitore del premio DE.MO./Movin’Up supportato dal GAI e dal MiBACT (Ministero dei Beni Culturali Italiano) con il quale è stato artist in residence presso il centro Moks in Estonia per lo sviluppo di un progetto sulla composizione elettroacustica e artist in residence presso il centro Rost nelle isole Lofoten con il supporto del Ministero Norvegiese.

Il suo lavoro si divide principalmente in tre campi: la composizione acusmatica, l’interpretazione elettroacustica e l’improvvisazione estemporanea. E’ anche attivo nel campo della fonografia e delle installazioni sonore. Le sue composizioni si basano su trasformazioni di suoni acustici ed elettronici principalmente mediante tecniche di music concrète e pratica l’improvvisazione elettroacustica mediante un laptop-instrument modulare basato su live sampling. Come interprete ha collaborato, tra gli altri, con il sassofonista Gianpaolo Antongirolami, il baritono Nicholas Isherwood, la flautista Claudia Giottoli, il pianista Filippo Gorini ed il compositore Stefano Gervasoni.

Dal 2014 è stato docente di varie discipline presso i Conservatori Morlacchi di Perugia, Tchaikovsky di Nocera Terinese e Braga di Teramo. Dal 2016 è parte del comitato artistico per la direzione del festival internazionale “Segnali Arti Audiovisive e Performance” di Perugia.

  • N/A
  • n.casetta@istitutobraga.it